FAQ Aziende

Le nostre risposte alle aziende.

È nata la Benefficienza. Da oggi sostenere buone cause è semplice e fa bene anche al tuo business.

Oltre a quello che posso fare per aiutare le organizzazioni e per sostenere buone cause sociali, aderire a Donapp non complicherà la mia attività? Mi conviene?

Una volta che l’esercente si è registrato ogni passaggio sarà automatico e non ci sarà alcun ostacolo con le dinamiche di cassa e di acquisto.

Numerose ricerche sono concordi nell’indicare che a parità di qualità e prezzo circa il 70% dei clienti acquista guardando all’impegno che delle aziende in ambito sociale, circa il 76% degli italiani consiglierebbe l’acquisto di prodotti di aziende o esercizi commerciali impegna attivamente nella responsabilità sociale, Il 74% condividerebbe un’eventuale esperienza positiva e sarebbe disposto a promuovere l’azienda se è in qualche modo legata ad una buona causa. Il 78% passerebbe ad altri prodotti o aziende se solo fosse impegnata in scopi sociali, oltre ad acquistare più volentieri e con maggiore fiducia aiutandolo anche nei suoi propositi. Il 44% si dichiara disposto a pagare anche un sovrapprezzo, se necessario per sostenere una buona causa.

Impegnarsi nel sociale, per una azienda o un esercizio commerciale, oltre che essere un comportamento virtuoso può anche essere uno strumento per migliorare i risultati della sua attività, offrendo nel contempo a i clienti la opportunità di un gesto solidale facile e sicuro.

Aderire a Donapp permette di:

  • farti pubblicità su una piattaforma premium destinata ad una community di persone generose di cui loro stessi diventano parte integrante;
  • migliorare l’immagine verso i clienti;
  • fare campagne di marketing associate a buone cause (cause related marketing)
  • differenziarsi in positivo
  • essere rintracciabile attraverso la geolocalizzazione  
  • fidelizzare i clienti in maniera innovativa (marketing relazionale);
  • Istaurare con i clienti un rapporto di empatia attraverso la condivisione dei risultati sociali ottenuti aumentando la loro fedeltà e fiducia.
  • aumentare le vendite. Secondo divere ricerche i clienti socialmente responsabili, associando l’acquisto di un bene o servizio ad una buona causa, fanno acquisti più ricorrenti e dal valore medio dello scontrino più elevato.
Come funziona il meccanismo del charity cashback?

Il principio alla base del charity cash back consiste nel conciliare lo shopping dei clienti con il sostegno ad una o più cause meritevoli.

Il partner di Donapp attraverso la piattaforma decide inizialmente una percentuale (a sua scelta, da 1% a 99%) di quanto speso dai sui clienti che verrà successivamente accreditata in beneficenza. Le associazioni ed enti a cui andranno le donazioni vengono scelte sia dal cliente che dall’esercente: al momento della iscrizione infatti l’esercente può indicare una sua associazione/ente preferita, a cui vorrà indirizzare il 50% di ogni singola donazione ricavata dagli acquisti dei suoi clienti. Il restante 50% viene di volta in volta deciso dai clienti tramite la loro App sulla quale possono indicare a chi andrà la parte di donazione (appunto il 50%) che loro possono indirizzare. Questa fase avviene a valle di ogni acquisto (anche nei giorni successivi), ad acquisto quindi concluso.

Se al momento della iscrizione l’esercente non indicherà alcuna associazione/ente d lui preferito come beneficiario del 50% della donazione generata dagli acquisti Donapp, la donazione verrà indirizzata su un “Fondo Emergenze”, un fondo indirizzato alle organizzazioni che si occupano di risposte a emergenze croniche o improvvise e catastrofiche. Le organizzazioni beneficiarie del Fondo Emergenze possono cambiare nel tempi in ragione del verificarsi di situazioni di emergenza di rilievo nazionale.

Quale modello di POS o sistema di cassa devo possedere per avere il servizio Donapp?

Attualmente l’integrazione è utilizzabile solo sugli SmartPos distribuiti da NEXI. Stiamo lavorando per estendere la nostra soluzione sul maggior numero di dispositivi  estendendo a tutti i merchant, indipendentemente dalla Banca di cui sono clienti la possibilità di utilizzare il nosro servizio.

Per saperne di più contattaci su info@donapp.it

Donapp si integra anche con i sistema di cassa?

Come nel caso dei POS , attualmente stiamo lavorando all’integrazione con diversi produttori di sistemi di cassa e/o applicativi ad essi collegati. Per saperne di più contattaci su info@donapp.it

Cosa devo fare per iscriversi e diventare partner Donapp?

Per Iscriversi occorre disporre di un dispositivo abilitato, attualmente lo SmartPos Poynt, scaricare l’app e attivare il servizio. Le donazioni saranno accreditate direttamente alla Fondazione Italia per il Dono onlus e possono essere portate in deduzione fiscale.

Quanto costa diventare partner Donapp?

Il costo del servizio varia a seconda del volume del transato dei clienti/utenti Donapp. Da euro 4,99 al mese  a 14,99 mese.

Quale è la percentuale di beneficenza richiesta?

La percentuale in beneficenza  viene decisa dai singoli esercizi commerciali (merchant). Dall’ 1% al  99% del prezzo di vendita.

La percentuale sarà visibile al cliente attraverso l’App e può essere modificata in qualsiasi momento dal partner commerciale attraverso il sito accedendo tramite login al back office e/o direttamente sullo SmartPos.

Come effettuo le donazioni?

Al momento dell’iscrizione al merchant viene richiesto di inserire una carta di credito dalla quale mensilmente verrà scalato l’importo  delle donazioni effettuate in base agli acquisti dei clienti Donapp. Attraverso il back-office il merchant può controllare l’archivio delle transazioni  effettuate dai suoi clienti Donapp e controllare in tempo reale la cifra che a fine mese sarà prelevata in donazione dalla carta associata.

Come pago Donapp per il servizio?

Nel caso degli esercizi fisici che utilizzano lo SmartPOS  costo del servizio, sarà fatturato direttamente dalla vostra Banca. Nel caso dei merchant e-commerce il costo sarà pagato direttamente a Donapp  e verrà fatturato mensilmente.

Se aderisco a Donapp tutti i miei clienti produranno automaticamente una donazione nel momento in cui effettueranno i loro acquisti presso la mia attività commerciale?

No, solo quelli che vi chiederanno lo scontrino Donapp.

Cosa devo fare per permettere ai miei clienti di indicarmi a chi girare la percentuale di quanto da loro speso in donazione?

Nulla. Nel caso dei negozi fisici i dati vengono inviati in automatico attraverso la lettura del QR-code sullo scontrino emesso dallo SmartPos da parte dei vostri  clienti. Nel caso dei negozi e-commerce la piattaforma evidenzierà a valle di ogni acquisto la lista dei soggetti beneficiari a cui poter destinare la donazione.

Come faccio a generare il QR-code?

Attraverso l’app presente sullo SmartPos  digitando il tasto genera QR code. Nel caso non si utilizzasse l’app DonapPos in fase di inserimento importo , Gli esercenti abbonati al servizio potranno comunque generare il QRcode a valle di un pagamento cliccando la notifica Donapp che apparirà in alto sullo schermo.

Cosa c’è scritto all’interno del QR-code?

All’interno del QR-code c’è un codice univoco di 16 cifre criptato che rimanda al database di Donapp all’interno del quale vengono registrati dati relativi al tuo negozio, la cifra pagata dal cliente data e ora della transazione.

Posso sapere a quale organizzazione/ente non-profit presente su Donapp verrà inviata la donazione?

Puoi sapere la destinazione del tuo 50% di donazione. Sarà la organizzazione/ente che hai inserito come tua preferita al momento della iscrizione a Donapp. Per motivi di privacy non potrai invece sapere le destinazioni scelte dai tuoi clienti. Ricordiamo che comunque le organizzazioni/enti non-profit presenti se non sono nella lista del 5X1000 devono essere a monte validati dalla Fondazione Italia per il Dono Onlus.

Come faccio a sapere che la donazione è andata a buon fine?

Quando i vostri clienti “Donapp” scannerizzano il QR-code univoco, il sistema registra nel back-office la percentuale in donazione di quanto appena pagato dal vostro cliente. Per maggiore trasparenza il sistema invia una notifica oltre che a voi anche al vostro cliente e al soggetto beneficiario delle donazioni . Nel caso il vostro cliente Donapp entro sette giorni non scannerizzi il QRcode la donazione andrà interamente all’organizzazione non profit da voi indicata in fase di iscrizione che quindi riceverà l’intero ammontare della donazione.

Posso dedurre dalle tasse le donazioni effettuate?

Si. Essendo le donazioni effettuate alla Fondazione Italia per il Dono onlus, tracciate, in quanto erogazioni liberali, in base alla nuova normativa in vigore dal 1 gennaio 2018, potranno essere portate interamente in deduzione fiscale.

Contact Us

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut

Documentation

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut

Support

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut

Office Hours

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut